Il corso intensivo di Fotografia di Settembre a Follonica

Non è semplice raccontare cosa abbia voluto dire condividere quasi più di 20 ore con 8 persone che  praticamente non si erano mai viste prima. Mi hanno dato la loro più incondizionata fiducia e questo l'ho apprezzato infinitamente. Da parte mia credo davvero di non essermi risparmiato in alcun modo, come faccio sempre del resto.

I partecipanti al corso di fotografia di Alessandro Burato

Come da programma, il primo giorno abbiamo parlato di tecnica e sono stati bravissimi. Ma tutti sapevamo che la parte difficile non era certo quella. Alcune avvisaglie c'erano già state Sabato, quando alla scala dei diaframmi affiancavo considerazioni sulla differenza tra fotografie belle e fotografie buone, oppure mentre parlavo di composizione e dopo poco divagavo su come siano ben più volgari una rotoballa o un gattino di una donna magari completamente nuda ma raffigurata in maniera schietta e sincera nella sua interezza, pregi e difetti.

Domenica è partito il delirio. Abbiamo sperimentato cosa significhi ritrarre un soggetto, non una modella perfetta, ma un essere umano con pregi, difetti e personalità. Questa bella gente è andata senza bisogno delle ruotine, sicuri, magari spaventati ma in qualche modo disposti a mettersi in gioco, a provare, a rapportarsi con degli sconosciuti e ritrarli, rivelando di sé almeno quanto rivelavano del proprio simile.

Le nozioni di tecnica apprese il giorno prima sono servite loro per provare a esprimere ciò che vedevano nell'altro. Per raccontare, non per "scattare". Abbiamo riso, ci siamo commossi, ci siamo confidati.

Ne siamo usciti vivissimi, più di prima.

Questo è come vedo alcuni di loro, non tutti, non avevo (fortunatamente) tempo perché eravamo troppo impegnati a "lavorare" :)

E questi sono alcuni dei commenti con cui mi hanno onorato, e dico sul serio:

Voglio solo dirvi GRAZIE!!!!!! Sono stati due giorni fantastici in cui finalmente mi sono regalata una cosa tutta mia, ed il regalo è andato al di la di ogni aspettativa... mai avrei creduto che si potesse creare una tale affinità tra nove persone sconosciute... ma voi tutti siete stati favolosi, ognuno ha dato un po' di sé stesso a suo modo, ci siamo divertiti e aiutati. Attraverso i ritratti ci siamo conosciuti e a fine dei due giorni tra poco ci scappava la lacrimuccia. Tutto ciò non sarebbe mai successo se non ci fosse stato un maestro come Ale. Grazie davvero, con te siamo andati al di la della fotografia, al di la dei preconcetti... siamo andati un passo avanti a tanti (il motto ormai è: solo la "M" di manuale). Sono passati due giorni e cerco ancora di spiegare alla gente cosa sono stati questi due giorni... ma è difficile se non si prova. Sicuramente il calcio lo hai dato a tutti... io non so se diventerò una fotografa decente ma so che non fotograferò mai più: gatti, tramonti e rotoballe!
Valentina
OK. E' tempo. In questo we appena trascorso è accaduto un sacco di volte che io fossi felice. Felice di essere lì con persone genuine, divertenti, aperte e con un cuore immenso. Felice di imparare da un Maestro degno di questo nome. Sapevo che questi due giorni avrebbero cambiato qualcosa, non sapevo cosa, ma è accaduto, mi sento diversa nei confronti della fotografia e più consapevole. Soprattutto sento di amarla come non mai. E' stato un gruppo fantastico, senza competizioni o primedonne (ricordare il buon Roberto che spiega a Giulia o chiunque altro è una scena bellissima ) e spero di poterci riunire ancora per folleggiare insieme! "Un fiore non si mette in competizione con il fiore accanto. Semplicemente fiorisce" e lo auguro a tutti noi, Maestro compreso!
Sheila
Nonostante sia innegabilemente "casinista" (fuori e dentro) l'ironia la maneggio sicuramente meglio delle emozioni più intime...anch'io ho passato felice questi due giorni, e ho apprezzato davvero di cuore ognuno di voi...e vi ringrazio per tutto! Ho preso consapevolezza di tante cose...in primis che ho ancora tutto da imparare...spero di non perdere i contatti, e che vicini o lontanti si possa in qualche modo crescere un po' insieme! Un bacio grande a tutti
Giulia
"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa..ma quello che provi mentre corri..." e questo è vero: in realtà, anche dopo la corsa, iniziando ad assimilare quanto successo in due giorni così intensi, sento ancora qualcosa di positivo! alla prossima!
Gabriele
Grazie Alessandro! Ancora non ho scattato, ma nel finesett rimedierò... in compenso ho iniziato la settimana supercarica e superallegra!! Non sono pratica di discorsi, ma ti ringrazio davvero tanto per esserti dato al 1000%, è stato bellissimo vederti al lavoro e farne parte! Sappi che ti "controllerò" nel caso ti venisse fuori un'idea, un workshop, una mostra, un'uscita fotografica o boooo... =) Quindi, a presto spero!!
Monia

Quelli che mancano mi sono stati detti a voce, oppure sono troppo personali per poterli pubblicare. Grazie davvero, ragazzi, è stato estenuante e meraviglioso.

Alla prossima, e buona luce.