Quello che il tempo ha aggiunto

Chiamare amici che magari non vedevi da 20 anni e chiedere loro se vogliono essere ritratti.

Utilizzare per tutti la stessa luce, un ring, e un punto di ripresa il più possibile omogeneo.

Concentrarsi sui volti dei soggetti. Rimuovere ogni dettaglio superfluo. Vestiti compresi.

Ritrarre quello che rimane, “quello che il tempo ha aggiunto”, appunto.